lunedì 28 maggio 2012

La poesia araba di Nizar Qabbani

 Poesie d'amore





O Signore, il mio cuore non mi basta più,
quella che io amo e' grande quanto il mondo:
mettimene nel petto un altro
che sia grande quanto il mondo. 
                   ...............                    
Continui a chiedermi la data della mia nascita
prendi nota dunque
cio' che tu non sai,
la data del tuo amore:
quella e' per me la data della mia nascita.
                   ...............
Io non ho detto loro di te
ma essi videro che ti lavavi nelle mie pupille
io non ho parlato loro di te
ma essi ti hanno letto nel mio inchiostro e nei miei fogli
L'amore ha un profumo
non possono non profumare i campi di pesco.
                  ...............
La cosa piu' bella del nostro amore e' che esso
non ha razionalita' ne' logica
La cosa piu' bella del nostro amore e' che esso
cammina sull'acqua e non affonda.

illustrazione: http://www.farid-benyaa.com/

Condividi l' articolo su Facebook

4 commenti:

  1. di sicuro Nizar Qabbani era una persona molto romantica...
    ciao Marica
    Najim

    RispondiElimina
  2. Forse lo era, ma in genere la mentalità araba è portata verso la retorica e l'iperbole, Nulla toglie però, che siano dei bei versi e dei pensieri profondi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...