venerdì 16 settembre 2011

Saggezza islamica

Una goccia d’acqua gocciò da una nube 
e si stupì vergognosa vedendo il vasto mare: 
“Chi sono io” disse 
“di fronte all’oceano immenso? 
Davvero, se Lui è, io nulla sono!”. 
Ma un grido sorse dal mare: 
“Non vestirti il volto di vergogna 
per la tua piccolezza! 
Tu hai visto albe e tramonti, 
hai visto i prati, hai visto pianure e deserti, 
hai carezzato l’erba, hai cavalcato le nubi 
luccicante di sole! 
Sei stata in compagnia 
di labbra assetate nella steppa, 
sei stata confidente 
del petto lacerato dei fiori: 
Diventa ora perla, 
e vivi nell’abbraccio del mare, 
vivi più scintillante che stella, 
più brillante che luna!”.
                                                  

                                                                                  Iqbâl

Condividi l' articolo su Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...