domenica 13 febbraio 2011

La poesia araba di Nizar Qabbani


 Quando sono innamorato
  mi sento il re del tempo
  posseggo la terra e ciò che essa contiene
  ed entro nel sole con il mio cavallo.
  Quando sono innamorato
  considero lo Scià di Persia un mio suddito,
  assoggetto la Cina al mio scettro, sposto i mari,
  e,
  se volessi,
  fermerei i secondi.
  Quando sono innamorato
  mi trasformo in luce fluida
  che l'occhio non può guardare
  e si trasformano le poesie sui miei quaderni
  in campi di mimosa e di margherite.

   illustrazione 
www.farid-benyaa.com/casbah_alger.htm

Condividi l' articolo su Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...